PERDERE GRASSO SENZA RIDURRE I VOLUMI MUSCOLARI!

Non mi piace citare studi, quindi tutto quello che descriverò è basato sulla mia esperienza e su quello che ho letto (tra cui sono presenti anche studi).

È FONDAMENTALE AVERE LE FONDAMENTA

Senza basi solide, gli accorgimenti necessari ad ottenere una modifica del fisico non avranno successo. È indispensabile capire che l’ottenimento di un fisico possente è un percorso a lungo termine. Per arrivare da natural a pesare 90 kg a 175 cm di altezza con una bassa percentuale di grasso corporeo, bisogna anche diventare forti e sfruttare la capacità di sollevare carichi pesanti in un range di TUT compreso tra i 15 ed i 30 secondi. Solo in questo modo si otterrà lo stimolo adeguato delle fibre muscolari maggiormente predisposte alla crescita. Un soggetto nella media, di età compresa tra i 17 ed i 25 anni, può raggiungere questi risultati in 6-9 anni. Per riuscire a diventare forti bisogna eseguire più sollevamenti multiarticolari possibili, rispettando quelli che sono i parametri di intensità, volume e densità che ho descritto in questo articolo.
MONOFREQUENZA O MULTIFREQUENZA?

RIBILANCIARE I VOLUMI CORPOREI ATTRAVERSO L’ALLENAMENTO ADEGUATO

Gli  allenamenti a range di ripetizioni più bassi, vengono alimentati dal sistema energetico dell’ATP e del creatinfosfato. Il ripristino di questi substrati energetici, non comporta aumento di volume nei muscoli sul breve termine. Eseguendo anche serie a numero di ripetizioni più alto, in cui il TUT supera i 25 secondi, si ottiene una deplezione del glicogeno, altro substrato energetico anaerobico, che andrà a generare per effetto osmotico un maggiore volume muscolare. Questo avviene perché ogni grammo di glicogeno attira 3-4 grammi di acqua. Sul medio termine questo effetto viene amplificato poiché l’organismo, in risposta agli stress causati da questo tipo di allenamento, aumenterà gli enzimi predisposti a sintetizzare glicogeno e questo farà si che si potranno affrontare le serie a numero di ripetizioni più alto in maniera più efficiente. Gli esercizi su cui puntare sono ancora una volta i multiarticolari.

MANTENERE LA FORZA

Mantenere livelli di forza adeguati è fondamentale quando si cerca di ridurre il grasso in eccesso. Allenandosi sempre con carichi in grado di sollecitare le unità motorie a soglia di attivazione alta, si manterranno sia la qualità che la pienezza muscolari. In questo caso basta scegliere una variante prediletta per ogni sollevamento base multi-articolare a peso libero e lavorarla con un range di 4-6  serie e 16-20 ripetizioni con una media di carico dell’85%.

PREDILIGERE PROTEINE E GRASSI

I macro-nutrienti preferiti dal corpo per sintetizzare grasso sono i carboidrati. L’eccesso di carboidrati è trasformato in grasso, in quanto per l’organismo, la via metabolica perché questo avvenga è molto più economica e richiede minor consumo di energie. In assenza di carboidrati, l’organismo li sintetizza attraverso le proteine ed i grassi. Il contrario non avviene, a meno che come detto prima, i carboidrati in eccesso non vengano depositati sotto forma di grasso. La differenza è che i primi due processi sono in uscita, mentre quest’ultimo è in entrata. In più consumare molti grassi e pochi carboidrati abitua l’organismo a prediligere i lipidi come fonte energetica primaria, mentre consumare molte proteine aumenta la termogenesi e aiuta a preservare massa magra.

SODIO E ACQUA PER MANTENERE I VOLUMI

Abbinare cibi grassi, proteici e ricchi di sodio a quantitativi elevati di acqua favorisce la pienezza muscolare attraverso la pompa sodio-potassio. L’apporto idrico elevato fa crollare i livelli di aldosterone. L’eccesso di sodio in concomitanza con tanta acqua genera la sua espulsione dalle cellule insieme al trattenimento del potassio per riequilibrare gli elettroliti. Grazie a questo fenomeno i muscoli rimarranno idratati e funzionali, come quando si mangiano i carboidrati. Per perdere grasso mantenendo i volumi, si devono rispettare tutti questi procedimenti. Ovviamente il primo, quello senza la quale non esisterebbero gli altri, è quello più difficile e lento da ottenere. Se non avete raggiunto livelli di massa muscolare “vera” adeguati, dimenticatevi di poter perdere grasso senza andare incontro all’inevitabile deperimento.

Di Scilipoti Nino

 

"IL MEGACICLO
Il PowerBodybuilding in Sicilia”
di Nino Scilipoti. 

In questo manuale vengono espresse in maniera semplice e comprensibile, numerose tecniche e metodologie di allenamento adatte per lo sviluppo della massa e della forza muscolare.

Please follow and like us:
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial